Piano Casa Liguria: Facilitati gli Accorpamenti

Scritto da: -

Sono state approvate le modifiche al Piano Casa per la Regione Liguria, che cercano di tenere conto delle peculiarità del territorio

Immagine di anteprima per Cantiere-Edile.jpg

La Liguria è una regione in cui l’eccessiva urbanizzazione, lo abbiamo ormai visto, può causare problemi anche seri.
Proprio in questa situazione è stato finalmente approvato il Piano Casa della Regione, che per disincentivare troppe costruzioni non applica automaticamente le norme che prevedono ampliamenti volumetrici previste dal Decreto Sviluppo.

Non mancano però facilitazioni per i cittadini che intendano apportare modifiche alle proprie case, in primo luogo tramite un condono edilizio, ma soprattutto rendendo più accessibili gli ampliamenti volumetrici in alcuni casi specifici.

Ad esempio, il calcolo del volume dei fabbricati condonati si farà misurando l’edificio nel complesso prima, per sottrarre solo dopo la parte condonata, mentre chi demolisce e ricostruisce un rdificio può farlo ad una distanza di 25 metri dal fabbricato originale, anche su un terreno acquistato in contemporanea alla nuova costruzione.

Sempre sul fronte delle demolizioni e ricostruzioni, chi è proprietario di due edifici può demolirli entrambi per costruirne uno nuovo, con gli ampliamenti previsti dal Piano Casa, cosa applicabile soprattutto in campagna dove i proprietari di più edifici abbandonati e degradati potranno accorparne i volumi per costruire un nuovo edificio da adibire ad abitazione.

[Casa & Clima]

Vuoi trovare la casa che fa per te in modo semplice e veloce?
Allora clicca qui

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Casa.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano